Super Robot Wars Z 3: End of Heaven [Import Jap]

robotcover

Tutti i più abili piloti di robot appartenenti a decine di anime e manga riuniti assieme per contrastare un unico e terrificante nemico che minaccia di cancellare l’universo conosciuto…

Basteranno le loro armi per sconfiggere questo nuovo avversario o niente potrà fermare la sua inesorabile avanzata verso la distruzione totale?

MAZINGA… FUORI!

Super Robot Wars Z3 End of Heaven è un gioco strategico a turni in stile giapponese. La trama si sviluppa con dialoghi statici tra i vari membri della squadra assoldati sino a quel momento e i nemici di turno, questi scambi di battute servono principalmente a scegliere i numerosi bivi da intraprendere per affrontare missioni alternative incontrando piloti\robot diversi a seconda del percorso seguito. All’inizio di ogni missione (o comunque il più delle volte) il giocatore dovrà scegliere quali robot schierare in battaglia e come disporli sulla mappa strategica; potete far gestire il tutto al gioco ma così facendo perdereste parte del divertimento. In questo nuovo capitolo ogni “pedina” può rappresentare sino a due unità contemporaneamente, abbinate nell’intermezzo di missione. La mappa strategica è composta da una cartina in 2d divisa in caselle che rappresenta il campo di battaglia.
SRW3aNel proprio turno il giocatore può scegliere di compiere numerose azioni: selezionando una casella vuota può accedere al menù di battaglia dove decidere se terminare il turno, controllare i requisiti per la vittoria\sconfitta, verificare lo stato dei propri robot (e le loro abilità) oppure dei nemici, accedere alle impostazioni e infine effettuare un salvataggio rapido (occupa un solo slot di salvataggio, quindi continuerete a cancellare i dati precedenti).
Selezionando una casella occupata da una unità si accede invece ad un secondo menù, le voci qui contenute consentono al giocatore di gestire al meglio i propri robot. Si può scegliere di muovere il mezzo nel range determinato dal tipo di unità\terreno\sistema di spostamento (ad esempio il volo permette spostamenti più ampi, stessa cosa la forma adottata come ad esempio con i caccia Valkyrie di Macross) e di attaccare i nemici che possono rientrare nella traiettoria delle proprie armi; l’attacco porta all’esaurimento del turno dell’unità. Un’altra scelta importante può essere l’utilizzo delle caratteristiche uniche del robot, quali le nanomacchine per riparare le unità adiacenti o il ricarico di energia, queste azioni donano punti esperienza e causano il termine del turno unità. Altre voci del menù comprendono l’inventario dei mech (gli oggetti usati in battaglia ritornano disponibili in quella successiva), la modifica dell’assetto dell’unità (caccia\robot ad esempio), il movimento a terra o in volo, e infine lo status del pilota e dell’unità. L’ultima, importantissima, voce del menù riguarda le abilità possedute dal pilota, queste costano SP e possono portare modifiche momentanee alle prestazioni del mezzo selezionato: cura, miglioramento nella mira, boot difensivo, ecc…; le capacità dei piloti possono fare la differenza nelle battaglie più impegnative. Gli SP si ricaricano con il passare dei turni e il completamento delle azioni. A volte con il proseguire della battaglia vengono attivati bonus legati alle specifiche unità, i Gundam ad esempio possono sbloccare funzioni e attacchi speciali, altri mezzi ottengono nuove mosse, ecc.
Una volta mosse tutte le proprie unità, o per scelta, il giocatore può passare il turno al gioco che muoverà le proprie unità e agirà nel modo più efficace per distruggervi…

PILOTARE UNO ROBOT DA GUERRA NON E’ AFFATTO SEMPLICE!

In precedenza vi ho parlato della struttura a turni del gioco, ora vorrei approfondire il discorso dei combattimenti. Quando si seleziona un’unità nemica da assaltare la prima cosa da fare è scegliere l’attacco più adeguato per colpirla, non tutti gli armamenti sono sempre disponibili (a causa della distanza, movimenti eseguiti, accumulo esperienza in battaglia, ecc.), spesso bisogna fare i conti con armi dai proiettili limitati (che una volta terminati non possono più essere usate per l’intera missione), con armi che consumano energia (che fortunatamente può essere ripristinata da unità di supporto e si ricarica di un quantitativo determinato ogni turno) o con strumenti sperimentali che richiedono particolari “chiavi di attivazione”. Ad esempio dei robot potrebbero compiere assalti combinati se si trovano in caselle adiacenti e possiedono il giusto quantitativo di energia, oppure altre armi funzionano solo quando si sono caricati gli appositi generatori, uccisi tot nemici, ecc…Queste purtroppo sono quasi sempre le armi più devastanti. Alcuni attacchi poi sono colpi ad area che travolgono tutto ciò che incontrano, alleati compresi. Dopo aver selezionato la tipologia di arma più adatta a colpire il nemico si può vedere la percentuale di riuscita dell’assalto (e del contrattacco nemico), attivare l’animazione dello scontro, scegliere il comportamento dell’eventuale unità di supporto (un robot alleato in una casella vicina) e infine dare il via alla battaglia. Nel caso sfruttiate le unità composte da due robot3robot (sareste folli nel non farlo) potrete scegliere se entrambi i mezzi dovrebbero mirare allo stesso nemico oppure no e variare altri parametri.
Colpire un nemico e distruggerlo dona punti esperienza al pilota, raggiunta una determinata soglia questi passa di livello ottenendo miglioramenti nelle caratteristiche di guida e incrementa i propri SP, i punti per attivare le abilità che possiede. Sconfiggere i nemici permette di accumulare anche PP e BP, di cui parlerò in seguito.
Nel proprio turno i nemici possono comportarsi nello stesso modo del giocatore, attaccandolo con la stessa veemenza. In questo caso i ruoli si invertono e sarete liberi di scegliere se contrattaccare, provare a schivare l’assalto, difendervi, e di sfruttare o meno le unità di supporto.
Per recuperare i punti vita persi dal vostro robot potrete utilizzare oggetti recuperati da missioni precedenti, ricorrere alle abilità dei piloti, oppure alle caratteristiche di supporto di altri robot; stessa cosa vale per l’importantissima energia.
Le navi di supporto possiedono, oltre alle abilità delle unità normali, anche la capacità di caricare i robot presenti sul campo di battaglia, per trasportarli, proteggerli o rigenerarli.

PINP MY ROBOT

Al termine di ogni battaglia accederete alla schermata di intermezzo, qui potrete salvare\caricare partite, gestire le impostazioni della console, leggere un esaustivo e completo database di robot\piloti\nemici aggiornato sino all’ultimo scontro e infine un diagramma che rappresenta visivamente il percorso seguito con le proprie scelte nella trama. Tralasciando le ovvie voci per visualizzare piloti e robot vorrei concentrare la vostra attenzione su altri particolari, quali la schermata per migliorare gli attributi e gli armamenti dei robot spendendo i BP accumulati nelle missioni (dai quali vengono dedotti 3rd-SRWZ3cquelli per recuperare le unità distrutte). E’ fondamentale migliorare Hp, En, manovrabilità, potenza, corazza e tutte le altre voci dei robot che sfrutterete di più, altrimenti le battaglie diventeranno presto difficilissime. In più potete equipaggiare con gli oggetti recuperati i robot per incrementarne i parametri globali o, ad esempio, avere la possibilità di curare un’unità che non possiede quella caratteristica. Potreste anche decidere di modificare l’aspetto\configurazione di alcune unità come i Valkyrie o alcuni Gundam (dove potete cambiare l’armamento) e di scambiare i piloti per incrementare le prestazioni di alcune unità.
Nella sezione dei piloti potrete spendere in modo oculato i PP guadagnati migliorandone i parametri di guida, le caratteristiche fisiche (che influenzano parzialmente la guida) o magari sbloccandone nuove abilità (quali ottenere la capacità di spendere SP per curare l’unità, ripristinare EN, ecc.). Infine (proseguendo nel gioco) si sblocca una voce che consente di allenare i piloti per incrementarne le prestazioni…
Dalla schermata d’intermezzo è anche possibile accedere al gioco online in multiplayer e coop.

ALLACCIATE LA CINTURA

Questa versione di Robot Wars migliora ulteriormente le precedenti, affinandone ancora qualche caratteristica. Tralasciando il valore della trama in sé (l’accozzaglia di situazioni e nemici è imbarazzante soprattutto quando si vedono affiancati ad esempio un Trider G7 degli anni 80 e a un Gundam Unicorn), il gioco è longevo non solo per le decine di missioni che presenta, ma per la rigiocabilità che offre grazie ai numerosi bivi nella storia (fortunatamente i dialoghi e le animazioni possono essere accelerati e saltati). Graficamente il titolo alterna mappe strategiche in 2d e fondali statici con modelli di robot perfettamente realizzati e animati, che riescono spesso a trasmettere le stesse emozioni provate guardando gli anime dai quali sono tratti (le animazioni di alcuni degli attacchi più potenti durano diverse decine di secondi e alternano filmati di personaggi e robot assieme). La colonna sonora è molto orecchiabile e il doppiaggio (seppur in giapponese) è realizzato ottimamente come gli effetti sonori. La giocabilità richiede qualche ora di esperienza per restituire soddisfazione e godibilità.

DISPONIBILITA': PsVITA e PLAYSTATION 3

VOTO: 7,5

robot3b

Written by